en-us-Bravi ragazzi

04/26/2014

Grande partecipazione alla mostra zootecnica di Talamona organizzata dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con l'Associazione Provinciale Allevatori e con il contributo dell'Amministrazione Provinciale di Sondrio e la Comunità Montana di Morbegno.

Sei aziende ( quasi tutte quelle che operano sul territorio) hanno portato i loro migliori capi bovini facendoli sfilare per l'attenta valutazione degli esperti, ma anche 12 aziende di allevatori di capre hanno partecipato mostrando con orgoglio i loro esemplari all'interno del ring.

La nuova location della manifestazione in località La Piazza, grazie alla collaborazione degli allevatori partecipanti che sono riusciti a predisporre le strutture necessarie, si è rivelata particolarmente adatta ad ospitare questa manifestazione, apprezzata anche da un pubblico numeroso che ha seguito con interesse tutte le fasi di valutazione degli animali.

La mostra dei bovini ha dimostrato una notevole qualità degli animali, in un settore dove il sacrificio ed il lavoro sono ancora caratteristiche fondamentali per riuscire ad ottenere buoni risultati. Le aziende zootecniche di Talamona sono oggi importanti realtà produttive, con un numero elevato di bovini, con sistemi di allevamento moderni, dove l'imprenditorialità e sinonimo di giovani imprenditori che hanno deciso, magari dopo percorsi di studi appropriati, di dedicarsi a questo tipo di attività. E non a caso i vincitori sono soprattutto loro: Francesca Mazzoni e Alessandro Gusmeroli, figli di imprenditori agricoli che hanno deciso di sostituirsi ai genitori per perpetuare un'attività che hanno visto crescere da quando erano bambini.

E i risultati sono evidenti ammirando le vacche, che spesso reduci da successi ottenuti in mostre importanti come quella di Verona, sono presentate con orgoglio qui in questo piccolo ring del comune di Talamona. Qualche anziano agricoltore presente alla manifestazione guarda allora con ammirazione questi imponenti animali e con un po' di nostalgia non può fare a meno di notare che non sono più le mucche di una volta.

Ma la mostra di Talamona non era solo per le vacche, c'erano anche le capre.

L'allevamento delle capre è in crescita anche se il sacrificio, il tempo che si dedica viene sicu-ramente ripagato solo dalla passione per piccoli animali che hanno bisogno comunque di cure e di attenzione. Una crescita interessante, che come ha dichiarato il giudice Stefano Giovenzana, è accompagnata anche dalla qualità di esemplari interessanti dal punto di vista morfologico, qualità che dipende ovviamente dall'attenzione che gli allevatori dedicano.

Un fenomeno interessante soprattutto per l'interesse dei giovani o addirittura giovanissimi talamonesi che dedicano il loro tempo libero a questa passione. Passioni che occupano il tempo di questi giovani, creando un' occasione di impegno, di responsabilità, vincendo la noia, l' indifferenza, la mancanza di valori, di impegno che spesso purtroppo portano ad interessarsi ad esperienze pericolose.

E allora è bello vedere questi giovanissimi sfilare seri, quasi emozionati insieme alle loro capre, che hanno pulito, pettinato con cura per questo appuntamento importante.

E' bello vederli attenti, silenziosi, rispettosi del giudizio dei giudici, sorridenti quando il loro nome viene pronunciato per decretare i primi posti nelle varie categorie .

Bravi ragazzi continuate così.