Chi trova il fico...

01.10.2021

Chi trova il fico sarà toccato dallo sguardo di San Michele e protetto per tutto l'anno.

Il fico è nascosto all'interno dell'impasto dello "Scudo di San Michele" un pane dolce legato alla festa dell'apparizione della Madonna di Tirano, avvenuta il 29 settembre 1504.

Creato in occasione del primo 500tenario dell'Apparizione dalla fantasia dei panettieri di Madonna di Tirano, lo Scudo di San Michele si può acquistare nei panifici di Madonna di Tirano dal 1° settembre al 15 ottobre.

Il pane dolce arricchito di zucchero nella parte superiore, adatto alla prima colazione e alla merenda, è suddiviso in spicchi. In uno di essi c'è un fico, per ricordare la tradizione che vuole l'umile Mario nel suo podere a raccogliere dei fichi, quando viene rapito dagli angeli e portato nel luogo dove oggi sorge il Santuario dove apparve la Vergine il 29 settembre. La tradizione dice che la Vergine gli apparve accompagnata dall'Angelo protettore dello stesso Mario e dall'Arcangelo San Michele.

San Michele è uno degli angeli più importanti delle schiere celesti; fu lui che scacciò Lucifero all'inferno quando si ribellò a Dio e oggi protegge l'uomo e i luoghi sacri dal pericolo del diavolo. Dal 1589 la sua statua svetta sopra la cupola della Basilica di Tirano, dando origine a varie leggende; essa è anche una banderuola e può dunque aiutare a trarre pronostici meteorologici (quando volta verso la Svizzera dovrebbe fare bel tempo). Michele sopra la cupola è l'esatto centro della Piazza Basilica e da più di 4 secoli veglia sui pellegrini e sull'intera città di Tirano.

Trovare il fico all'interno dello spicchio, oltre a rappresentare una simpatica e piacevole sorpresa. può diventare per le persone devote, una particolare protezione da San Michele.