L'idea è venuta ai volontari della biblioteca di Talamona coordinati dalla responsabile Giulia: una serata per raccontare la vita in alpeggio con la presenza dei caricatori talamonesi e l'assaggio finale delle loro produzioni casearie.

Ho trovato su un libro edito nel 1952 "Andar per crotti" di Epicuro, alcune curiose e interessanti pagine riguardanti l' enologia valtellinese e in particolare alcune notizie riferite alla Società Enologica Valtellinese fondata nel 1873 e chiusa nel 1991. Si parla di una botte di rovere considerata la più grande del mondo. smantellata negli anni...

In principio sono state le stelle alpine, simbolo delle Alpi dove le pecore hanno sempre trovato il loro habitat ideale. Poi i prodotti tipici della provincia di Sondrio simbolo di un territorio montano dove la pecora Ciuta ha sempre avuto un'importanza strategica.

Ho sempre considerato la val di Rezzalo (meta preferita delle mie pedalate assistite in alta valle) una tra le più belle valli laterali della provincia di Sondrio.

Tutto è cominciato per caso. Una passeggiata in montagna, uno scambio di idee, l'amore per la natura, per le api. Lui è Pier, falegname, talamonese. lei Cristina, di Traona. operatrice olistica, entrambi quasi cinquantenni. Lei aveva letto alcune informazioni sulla apiterapia e si era subito innamorata del mondo delle api, portandola ad...

L'ho conosciuta cinque anni fa, era una ragazzina al terzo anno dell'istituto tecnico agrario. Mentre Il nonno e il papà mi raccontavano la storia della loro piantagione di ulivi, i primi messi in Valtellina, Elisa si occupava della lavorazione di una piccola cagliata in una pentola di cucina ed era pronta per andare con il padre a mungere le sue...

A chi non è capitato, girando nelle varie regioni italiane, di doversi fermare perché ha trovato la strada occupata da un gregge di pecore che si muove lentamente. Impazienti di ripartire, abbiamo osservato con pena, con sopportazione e magari con un po'di cattiveria i pastori pensierosi, attenti, protettivi, che ci guardano cercando di...

In copertina una bella foto della moderna stalla con lo sfondo occupato dalle montagne di Samolaco. All'interno tre pagine dedicate all'azienda: "... un'azienda che incanta per purezza strutturale e posizione geografica..." dice l'incipit.

Ho ricordi piacevoli di una porta che si apre su una grande cucina, di un calore avvolgente, di una grande stufa economica che riscalda l'ambiente, di un tubo per il fumo spesso arredato da ferri aperti come rami con appesi calze o pannolini di stoffa per i neonati da asciugare. E sopra la piastra della stufa c'è lei, la pentola...