Non so quando le prime piante siano arrivate in Valtellina. Ma ho ricordi precisi di quando ero bambino (anni cinquanta) e osservavo sempre con interesse quelle piante adornate da belle palle color arancio, quei rami esili, privi di foglie, che le tenevano ancorate senza farle cadere. Sembravano alberi di Natale.

C'era la fame. I campi davano patate, segale, orzo, cerali minori. Ma poi lentamente i poveri contadini valtellinesi incominciarono a conoscere una nuova pianta che cresceva in fretta, che si poteva seminare subito dopo la raccolta della segale, che in 90/100 giorni produceva grossi semi di forma tetraedrica riuscendo a regalare un raccolto in più....

Diversi visitatori della mostra di Morbegno mi hanno chiesto come ha lavorato la commissione di valutazione del concorso caseario della 113° Mostra di Morbegno in un periodo così delicato a causa della pandemia Covid19.

Anche quest'anno la famosa Mostra del Bitto, alla sua 113^ edizione, sarà presente a Morbegno dal 17 al 18 ottobre. Ancora una volta il protagonista sarà il grande formaggio DOP sempre più conosciuto ed apprezzato dai consumatori.Le norme anti Covid hanno imposto un'edizione ridotta rispetto al passato, ma sicuramente di grande interesse per le...

Chi non ha mai pensato, dopo aver passato i lunedì sera comodamente in poltrona a gustarsi "Il commissario Montalbano", di passare qualche giorno di vacanza sulle spiagge del Ragusano? O chi, seguendo le avventure di Terence Hill, non ha sognato una vacanza sulle Dolomiti davanti alle acque cristalline del lago di Braies o di pedalare per...

Sono partiti. Hanno lasciato le loro stalle sul fondo valle e si sono trasferiti con le vacche e le capre sui ricchi alpeggi della provincia di Sondrio. Qualcuno ha portato anche il maiale, le galline, gli animali di bassa corte come si faceva una volta.

Poi qualcosa cambierà. L'isolamento finirà e tutti cercheremo di dimenticare i mesi trascorsi in casa tra le quattro mura domestiche, i pochi metri quadrati di un balcone che si affaccia su strade vuote, le file all'esterno del supermercato, le lunghe giornate davanti allo schermo televisivo. Probabilmente ci abitueremo alle mascherine, ai guanti,...

Grazie a tutti i titolari dei negozi di generi alimentari di essere ancora presenti sul nostro territorio, grazie per avere prontamente organizzato o intensificato il servizio di consegne a domicilio in collaborazione con la Protezione Civile.